Bariletti denuncia gli sprechi

Ragazzi, anche io ho voluto approfittare dello “sfogatoio governativo” per denunciare un “piccolo” spreco italiota, ben documentato. Questa la mia nota a Lor signori:

La Regione Lazio è riuscita a risparmiare in 3 anni circa 10 milioni di Euro avendo accettato quanto il sottoscritto, quale Consulente di settore della Provincia di Rieti, le propose nell’estate del 2008: trasferire l’esercizio della ferrovia Terni-Rieti-L’Aquila, dalla affidataria Trenitalia alla Sub-affidataria azienda della Regione Umbria FCU (oggi Umbria Mobilità). L’operazione costò alla Provincia di Rieti circa 3000 Euro (le mie spettanze). La denuncia è svolta non tanto per il caso presentato, quanto per tutti quelli analoghi che sussistendo sulla rete ferroviaria esercitata da TI in regime di monopolio ingiustificato, danno evidentemente luogo ad analoghi (ma moltiplicati esponenzialmente) sprechi di soldi pubblici. Se infatti su una linea secondaria per una offerta di circa 700.000 tr*km/anno, con il contratto a catalogo (al netto dei ricavi da traffico contabilizzati dall’affidataria) la Regione contribuiva per circa 8.000.000 Euro l’anno, e oggi al sub affidatario paga soltanto i suoi costi effettivi e da questi dichiarati per circa Euro 5.000.000 (gli introiti da domanda individuale, per gli accordi intercorsi, sono ancora a favore di TI), si determina il risparmio di circa 3 milioni di Euro all’anno (10 quindi per oltre 3 anni)…. Mi chiedo, quanto potrebbe essere risparmiato dall’erario mettendo a gara – o diversamente affidando – gran parte del sistema ferroviario secondario, oggi contribuito con CdS a”a catalogo” dallo Stato per conto delle Regioni? Mi candido quale Consulente di questa parte della “revisione di spesa” (perdonate se scrivo ancora in italiano, o in una altra lingua che amo). до свидания. Prof. Gabriele Bariletti

E questo è lo “sfogatoio”: http://governo.it/scrivia/RedWeb_Form.htm

Governo Italiano – Scrivi alla redazione del sito Governo.it

www.governo.it

Portale del Governo Italiano

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.