Stazione di Urbino: Trent’anni dopo

Per ricordare degnamente il trentennale della chiusura della ferrovia Fano Urbino e prospetticamente    proiettarsi verso i prossimi anni, l’Associazione Urbino Capoluogo organizza, in collaborazione con l’Associazione FVM Ferrovia Valle Metauro, un convegno pubblico dal titolo:   “ Stazione di Urbino 30 anni dopo”.

L’incontro si terrà in Urbino venerdì 10 marzo alle h 17:00 presso la sede dell’Associazione in via del Popolo, 9 ed è inserito negli eventi della “ Giornata Nazionale delle Ferrovie non dimenticate”.

L’incontro inizierà con il saluto del Presidente dell’Associazione Sen. Giorgio Londei a seguire con la proiezione dell’ intervento di Paolo Volponi al convegno  “Viabilità e trasporti: problema centrale” del 1988 organizzato dal PCI d’Urbino.

Quindi si proseguirà con un momento di riflessione da parte dell’ing. Giovanni Carboni – del team FVM di progettazione del ripristino a TPL- per chiarire i termini del ripristino: tram, treno, metropolitana di superficie, treno turistico e trasporto pubblico locale TPL.

 Un approfondimento sull’inserimento della ferrovia Fano-Urbino nel disegno di legge 1178 sull’ istituzione delle ferrovie turistiche approvato alla Camera il 24 gennaio u.s. e una valutazione sulla valenza di avere o non avere un trasporto ferroviario che colleghi Urbino, ora isolata, alla rete nazionale.

Seguiranno gli interventi, Umberto Piersanti Poeta e scrittore, Massimo Bottini presidente Co.Mo.Do, Vilberto Stocchi Rettore Università degli Studi “Carlo Bo”, Gabriele Bariletti , Responsabile per il Lazio di UTP.

Per la parte politica interverrà il consigliere regionale Andrea Biancani, non mancherà un momento culturale con la presentazione del libro “ Andare per treni e stazioni” con l’autore Enrico Menduni docente e autore radiotelevisivo.

Concluderà il vicepresidente dell’associazione Ferruccio Giovanetti.

 

Commenti su Facebook

commenti