Ferrovia Valle Metauro

100 fano fermignano

Mercoledì 22 Ottobre 2014 20:36
PDFStampaE-mail

 

15^ Festa stazione di Fermignano: la Freccia Ducale

Sabato 27 Settembre 2014 20:28
PDFStampaE-mail

Le immagini della manifestazione:


https://picasaweb.google.com/117659964362604821377/15FestaStazioneDiFermignano


I video della manifestazione:


http://www.tele2000.eu/?p=1583


http://youtu.be/rIzPlq87q6c


Domenica 12 ottobre a Fermignano, l’ Associazione FVM, in collaborazione con il FAI di Pesaro e Urbino, con Legambiente Urbino, i patrocinii del Comune di Fermignano e di Urbino, di Tipicità Marche EXPerienze Fermo organizza la 15^ Festa della Stazione dal titolo: “La Freccia Ducale”.

FVM ha voluto dedicare la manifestazione ai treni ad Alta Velocità Freccia Rossa ed Italo che durante l’ anno hanno percorso la linea Adriatica con cadenze elevate offrendo una qualità di servizio insolita per la nostra tratta.

Con la ferrovia Metaurense attiva e servita da treni adeguati, si sarebbero potuto connettere alla rete AV anche i paesi della Valle del Metauro e Urbino; invece dal prossimo 15 dicembre gli AGV amaranto non raggiungeranno più neanche Pesaro ed Ancona perché NTV a causa dei costi dei pedaggi preferisce concentrare le proprie risorse sulle linee a più alto traffico viaggiatori.

 

Lupi a Fano ma nessuno parla della ferrovia

Venerdì 05 Settembre 2014 22:04
PDFStampaE-mail

Se ci fosse qualche dubbio sulla possibilità di reperire fondi (anche) per la ferrovia Fano Urbino, quanto si legge dai giornali di questi giorni dovrebbe averli fugati. E’ stato approvato dal Consiglio dei Ministri il decreto legge "Sblocca Italia" che prevede la partenza dei lavori di grandi opere pubbliche per l’edilizia e l’agroalimentare, per le imprese e i trasporti. “

Si sbloccheranno opere per 10 miliardi in 12 mesi” ha annunciato il premier Matteo Renzi. Le nuove norme sbloccano opere per fare aprire i cantieri ferroviari : l’alta velocità Napoli-Bari, il collegamento ferroviario Palermo-Catania-Messina , oltre a numerose altre importanti infrastrutture quali la linea C di Roma, il passante ferroviario di Torino e la sua metropolitana, la metrotramvia di Firenze, la metropolitana di Napoli , il quadruplicamento della ferrovia Lucca-Pistoia (?!), insieme agli assi ferroviari strategici che hanno bisogno di risorse per portare a compimento i lavori: Brennero, Terzo valico e Alta velocità del Veneto.

Insomma sembra che i soldi per le ferrovie ci siano ed appare strano che un’opera infrastrutturale dal costo, tutto sommato, basso come il ripristino della ferrovia Fano Urbino , ipotizzabile nella fascia di 70-90 milioni e di notevolissimo valore sociale, strategico, economico ed ecologico per il territorio metaurense e montefeltresco, non possa essere presa in considerazione.

   

Pagina 1 di 32

<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>